E perché non passeggiare prima, un po 'in questo bellissimo paesino dall'aspetto un po' medievale?

Li osservo vicoli ripidi et saunters nelle viscere del centro storico, fatto di pietre consumate dal tempo e che mi ricordano le sue ricche ore passate. La porta di Saint-Côme è l'ideale per iniziare questa passeggiata, poiché costituiva la porta principale della città e dava accesso al castello. Risalente al XNUMX ° secolo e migliorato nel XNUMX °, posso ancora osservare, guardando in alto, uno storditore e un percorso cavo dove scorreva la saracinesca. per aneddoticamente, è questa ambientazione originale che è stata utilizzata per girare una scena del film "Visitatori II". Arrivato in cima alla collina, sull'altopiano di Saint-Côme, vedo il mastio del castello medievale con i suoi contrafforti.

Nel 1180 fu costruita una chiesa collegiata per conservare le reliquie dei santi Cosma e Damiano, riportate dalla seconda crociata. Distrutto durante la Rivoluzione francese, posso ancora vedere, ben nascosto dietro gli alberi, tracce di portici gotici. È anche su questo altopiano che abbiamo trovato vestigia risalenti al Neolitico. Poi scendendo incantevoli scale in pietra, scopro la sala, punto centrale di Luzarches e risalente al XNUMX ° secolo. Attività festive, fiere e altri, erano lì e sono ancora regolarmente organizzati. Colgo l'occasione per rilassarmi e sorseggia una limonata sulla terrazza di un caffè.

Un po 'più avanti, place de la République, immagino bene le fiere e gli altri stand con spettacoli che attiravano da ogni parte, commercianti di vino e bestiame. Non lontano da lì, ben nascosto dietro un alto muro, posso vedere uno degli ultimi tumuli feudali della Val d'Oise e il Castello della Motte: castello fortificato di cui ci sono ancora alcuni resti e che difendeva l'accesso orientale alla città. Risalente al XNUMX ° secolo e di costruzione massiccia, aveva qualcosa per attendere con calma il nemico! E poi, ovviamente, devi superare la chiesa, punto di partenza per le mie escursioni future. La chiesa di Saint-Côme-et-Saint-Damien è costruita proprio sul sito di una chiesa menzionata nel 775 e una breve visita mi permette di vedere la sua cappella del XNUMX ° secolo. Dò anche un'occhiata al suo coro romanico con la sua volta cul-de-four risalente all'XI secolo o al suo arche presentando scene della vita dei due santi. Questa piccola passeggiata attraverso Luzarches termina en douceur girovagando per le strade della città, alla ricerca di stradine che riforniscono acqua di lavanderie, bevitori o altre fontane, luoghi dove scorreva saggiamente anche la vita di un tempo. Ah, quasi dimenticavo ... di tanto in tanto devi alzare lo sguardo per guardare le poche ville del XIX secolo, costruite da famiglie borghesi che venivano a godersi la calma della campagna vicino a Parigi.

La città di Luzarches può anche essere una buona "base" di partenza per escursioni. Prima di tutto con l'implementazione di "4 anelli di trifoglio", Posso, dal parcheggio di Saint Côme e Saint Damien, brillare su 4 escursioni a distanze variabili da 4 a 12 km. Destinato a scopri il vasto territorio che confina con la città, sono rivolti sia agli "escursionisti domenicali" che agli escursionisti più motivati che possono concatenare più anelli. Le tracce, contrassegnate con a trifoglio numerato, ti permettono di scoprire percorsi forestali o di campagna, vecchi edifici o punti panoramici notevoli sul paesaggio di Lucerna.