Apri le porte del Museo Nazionale del Rinascimento

Affacciato sulla pianura del Pays de France, lanciato per incontrare la foresta di Chantilly, il castello di Écouen vi invita a fare una gita nel cuore di
il Rinascimento.
Le sue eccezionali collezioni hanno permesso di allestire questa cornice architettonica nel Museo Nazionale del Rinascimento, ospitando mostre originali. Si aprono giardini francesi
un vasto panorama.

Il castello d'Écouen situato nella Val d'Oise offre a vista superba sulla pianura della Francia e ora ospita le eccezionali collezioni di Museo Nazionale del Rinascimento. Per loro, il castello è un'ambientazione altrettanto eccezionale. Scoprirai ai diversi livelli del museo il famoso arazzo del XVI secolo: l'impiccagione di David e Bathshebae molti altri collezioni eccezionali sulle arti decorative di questo periodo: mobili, ceramiche, smalti dipinti, armi, oggetti di misura ...


In te a piedi nei giardini e nelle terrazze del castello di ‰ couen, è possibile vedere il Pays de France in lontananza.
Proprietà di un grande signore del Rinascimento, Anne de Montmorency, cresciuta nell'intimità di François Ier, poi prosperò sotto la protezione di Enrico II, II couen non è una residenza come le altre: pone ambizioni tra le sue pietre e i successi di un uomo potente che è anche mecenate e esteta appassionato dell'arte. Incarna la visione moderna di un signore che ha combattuto in Italia e ha promesso a se stesso di trovare un giorno sulle sue terre l'abbagliante esperienza che ha vissuto di fronte ai palazzi transalpini.
questo ardente collezionista, molto spesso in prima linea nel gusto, è stato anche l'erede di una colossale fortuna, che ha ulteriormente aumentato con una giudiziosa politica di acquisizioni, dal suo matrimonio con Madeleine de Savoie e da favore reale. Alla sua morte nel 1567, possedeva circa 130 castelli sparsi in tutta la Francia e due residenze parigine con cui il suo hotel in rue Sainte-Avoye, di cui era dotato 'una galleria dipinta di Nicolo dell'Abbate. Tutti questi luoghi sono il teatro di ricostruzioni, AMA © nagementso addirittura reale progetti architettonici, come quelli del piccolo castello di Chantilly (1559) o il ponte-galleria mozzafiato di Fère-en-Tardenois, entrambi progettati da Jean Bullant. Ma É ‰ couen rimane il suo capolavoro.

La visita al museo Écen è gratuita. Per apprezzare gli elementi essenziali del museo, una brochure del tour, distribuita alla reception, offre un circuito di scoperta in un percorso minimo (circa un'ora).

Informazioni pratiche:

Horaires apertura del museo: tutti i giorni tranne il martedì dalle 9:30 alle 12:45 e dalle 14:00 alle 17:45
Chiuso 1 gennaio, 1 maggio e 25 dicembre.

Rue Jean Bullant - 95440 É ‰ couen

Altre info: https://musee-renaissance.fr/